Home  »  Suggerimenti per l'allenamento   »  

Come allenare nel ping pong

Ogni giocatore di ping pong sa che avere un allenatore professionista è un must. Il loro ruolo è molto importante. Se vuoi diventare un buon allenatore di ping pong, ecco i miei consigli.


Come allenare nel ping pong

Ci sono alcune cose che rendono un grande allenatore professionista. Un buon allenatore è ottimista, entusiasta, solidale, fiducioso, concentrato e orientato agli obiettivi, tra le altre cose. Sembra avere 10 qualità chiave da allenare nel ping pong.

1. Conosce lo sport

Quando un allenatore vuole essere in grado di insegnare in modo efficace, ha bisogno di sapere molto sull'argomento. Ci sono molti diversi livelli di sport, dalle semplici abilità a tattiche e strategie complesse. Gli allenatori possono aver giocato prima, ma non tutti gli ex atleti sono buoni allenatori. Gli allenatori devono pianificare la stagione, il know-how che si adatta nel tempo, conoscere le regole e creare un ambiente semplice e strutturato per il successo degli atleti. Saper analizzare le performance Gli allenatori dovrebbero pianificare, preparare, provare, esibirsi e competere. Questi sono i passaggi che rendono un buon coaching. Un buon allenatore dovrebbe avere una certificazione dall'organizzazione che gestisce il proprio sport. Ogni buon allenatore non avrà la migliore qualificazione, ma ogni allenatore dovrebbe avere un qualche tipo di qualificazione. capire che il tuo giocatore è molto importante

2. Sii deep thinker

Mentre un buon allenatore sa molto di uno sport, lui o lei deve continuare a imparare e inventare nuove idee di allenamento. Gli allenatori che rimangono aggiornati su nuove ricerche, allenamenti e tutto ciò che aiuta con il processo di coaching, vanno in cliniche e campi di coaching e chiedono consigli ad altri allenatori e atleti sono tutti segni di un grande allenatore. Allenatore della nazionale giapponese Può anche essere utile guardare video, leggere libri e guardare periodici. Ci sono molte grandi lezioni per gli allenatori che vogliono saperne di più sulla psicologia dello sport, sulla nutrizione e su come funziona l'esercizio fisico. Queste lezioni sono disponibili per chiunque voglia crescere e migliorare come allenatore. Guarda questo video: Guarda questo video

3. Ama educare le persone

Avere il coraggio di condividere e chiedere le opinioni degli altri, anche se non praticano il tuo sport, è importante. Essere disposti a provare cose nuove e nuove idee nella ricerca di prestazioni migliori. saper incoraggiare i giocatori I migliori allenatori sanno che sono lì per insegnare agli atleti. È importante che gli atleti sappiano cosa stanno facendo e perché, perché questo li aiuterà ad allenarsi meglio. La maggior parte degli atleti trascorre la maggior parte del tempo ad allenarsi da sola.

4. Sii una buona fonte di ispirazione

Il miglior allenatore ha un atteggiamento positivo ed è entusiasta dello sport e degli atleti. La capacità di motivare e ispirare fa parte di ciò che serve per essere un vincitore. Saper dare motivazione e voglia ai giocatori Questo è molto più facile per alcuni allenatori che per altri allenatori. L'allenatore che è in grado di motivare i propri atleti può farli desiderare di voler fare meglio. Mantieni la pratica divertente, fresca e stimolante per mantenerla interessante. Quando un buon allenatore sta cercando di entusiasmare un giocatore, lui o lei enfatizza il tentativo di raggiungere obiettivi di prestazione, non obiettivi di risultato. Ampia visione Gli allenatori devono adattare la loro comunicazione e motivazione a ciascun atleta per avere successo. Il lavoro di un buon allenatore è quello di prestare attenzione alle emozioni, ai punti di forza e di debolezza dell'atleta. In un gioco di squadra, è importante sapere che ogni giocatore è unico e ha un modo diverso di ottenere informazioni di coaching.

6. Chi presta attenzione bene

L'ascolto fa parte della capacità di comunicare bene. Un allenatore dovrebbe avere un cuore gentile e dovrebbe ascoltare i pensieri, le domande e i suggerimenti degli atleti. Sapere come parlare con i genitori Per essere un allenatore efficace, è necessario cercare informazioni dagli atleti e lavorare in un luogo in cui gli atleti si sentano liberi di condividere le loro idee e pensieri con te. Infine, un buon allenatore sarà in grado di modificare il piano di allenamento in base al feedback dei giocatori.

7. Buon insegnante

Il miglior allenatore è colui che comunica bene e ha molta credibilità, competenza, rispetto e autorità. Un buon allenatore dovrebbe essere in grado di spiegare le cose in modo chiaro. Sapere come parlare con i giocatori Una comunicazione chiara significa stabilire obiettivi chiari, dare un feedback chiaro e rafforzare i punti principali. Una buona comunicazione è importante anche se vuoi essere ascoltato. La lingua è una parte importante del coaching e un buon allenatore si assicura che tutto sia semplice e facile da capire.

8. Morale disciplinata e buona

Devono seguire regole ragionevoli sia dentro che fuori dal campo, e se non lo fanno, l'allenatore è incaricato di disciplinarli. È molto importante che sia l'atleta che l'allenatore abbiano fiducia l'uno nell'altro in ogni momento e che il coaching abbia successo. Il personal coach di Mima Ito Questa fiducia deriva dalla qualità delle azioni sia dell'allenatore che del giocatore. L'allenatore che è bravo è molto chiaro su cosa fare e si attiene ad esso. Quando le persone infrangono le regole, dovrebbero essere punite. Le prove dimostrano che affinché la disciplina funzioni, deve essere mite, veloce e coerente. L'onestà individuale, i valori e la crescita personale sono importanti per me.



9. Impegno e chiara passione per il ping pong

Per essere il miglior allenatore, devi amare quello che fai. I migliori allenatori sono anche molto appassionati di sport e successo. Dimostrano che si preoccupano dei singoli atleti. gioca in modo più intelligente ma non più difficile Molte persone pensano che il coaching sia un lavoro che viene fatto tutto il tempo, tutto il tempo. I migliori allenatori vivono e dormono coaching, quindi sanno come farlo molto bene. Quando la pressione è più alta, in grado di pensare ad ogni possibile scenario e lasciare che l'atleta e l'allenatore facciano del loro meglio quando sono più stressati.

10. Atteggiamento molto positivo sul duro lavoro

Un buon allenatore dà anche l'esempio. Un buon allenatore segue le stesse regole delle persone che vuole aiutare. Per mostrare rispetto, un allenatore che vuole che piacciano alle persone dovrebbe anche mostrare rispetto. condividi il momento felice con il tuo coach Un allenatore che vuole che gli atleti rimangano positivi deve avere un atteggiamento positivo. Un allenatore che vuole che i suoi atleti ascoltino dovrebbe anche ascoltare i suoi atleti.



Come diventare un allenatore di ping pong

Se vuoi diventare un allenatore, devi contattare i tuoi comitati nazionali di ping pong. Organizzeranno qualche formazione che ti aiuterà a diventare o allenatore. Tutti gli allenatori che vogliono essere certificati dall'ITTF e / o dalla tua associazione statale o territoriale devono superare il corso di coaching appropriato e tutti i documenti che ne derivano. Mostra il vero desiderio Devi:

1. Segui il corso di ping pong

Alla fine della lezione, sarai testato sulla tua conoscenza delle tecniche di base e del multiball.

2. Sessione di Coaching – Pratica:

Valutazione nel bel mezzo di un corso. Coaching pratico: tecniche di abilità e multiball, nonché la valutazione post-corso. Ti mostrerò alcuni dei programmi di allenamento della FFTT (Federazione Francese). l'allenatore di ping pong è la mia passione



©PINGSUNDAY. Unauthorized use, translation or duplication of this material is strictly prohibited. Link and excerpt may be used, provided that clear credit is given to PingSunday with the specific link to the original content.

Sign up and join +65k readers. Get free coaching ebooks and coaching advice every week


Allenatore di ping pong in Francia dal 2012, fondatore di pingsunday.com (il miglior programma di coaching online per giocatori di ping pong). Nato in Vietnam nel 1983, Ph.D. all'Università Pierre Marie Curie. Leggi di più su di lui.

Lascia un commento

PingSunday